Salta al contenuto principale

Il bilancio di sostenibilità

Un obbligo ma anche una necessità per accedere alla finanza sostenibile

Date
Gio, 18 Apr 2024, 09:30 - 13:00
Sede di svolgimento
Virtual class
Quota di partecipazione
Euro 190 (IVA esclusa, a persona)

L’adozione della Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD) da parte dei Paesi UE obbliga imprese ed enti a redigere il report sulla sostenibilità aziendale a partire dal 2024. Il reporting, nelle intenzioni della UE, dovrebbe “ridurre il greenwashing, rafforzare l'economia sociale del mercato UE e gettare le basi per standard di trasparenza sulla sostenibilità a livello mondiale”. Al di là delle dichiarazioni, l’adozione di criteri ESG (Environmental, Social Governance) potrà comportare effetti pratici sulle decisioni di investimento.

Obiettivi del corso

L’obbligo di reporting sostenibile scatterà dal bilancio 2024 per le società europee quotate con oltre 500 dipendenti, e si estenderà negli anni anche alle grandi società non quotate, alle PMI quotate, a grandi società extra-europee. In questo corso si vogliono fornire non solo tempi e modalità di coinvolgimento dei vari soggetti, ma anche i criteri di stesura del bilancio di sostenibilità. Occorre adottare l’ottica della “doppia materialità”, che obbliga l’azienda a riportare informazioni sull’impatto del suo operato sia sugli stakeholder - dipendenti, fornitori, enti pubblici, banche - sia sull’ambiente, e su come le questioni sociali e ambientali creino rischi e opportunità finanziarie per l’azienda.

Destinatari del corso

Il corso si rivolge a Responsabili Amministrativi, Responsabili della gestione energetica aziendale, Responsabili di Area Tecnica, Manager e Project Leader, Imprenditori.

Attraverso una didattica attiva, i partecipanti sono stimolati a riflettere sui punti salienti della presentazione e a formulare interventi che costituiscono parte integrante del corso. Sono illustrati case study italiani significativi.

Programma del corso

  • European green deal
  • Dalla Non-Financial Reporting Directive (NFRD) …
  • … alla Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD)
  • La tempistica e i soggetti coinvolti
  • L’applicazione della Direttiva nella legislazione italiana
  • Il concetto di doppia materialità
  • La stesura del bilancio di sostenibilità obbligatorio
  • L’adozione degli European Sustainability Reporting Standards
  • L’adozione di criteri ESG per la finanza sostenibile

Docente

Luigi Oliva